Notice: Undefined index: registrati in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/conf/FormConfig.php on line 37

Notice: Undefined index: registrati in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/conf/FormConfig.php on line 38

Notice: Undefined index: registrati in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/conf/FormConfig.php on line 39

Warning: scandir(pre-2020/images/uploaded/news): failed to open dir: No such file or directory in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/index.php on line 229

Warning: scandir(): (errno 2): No such file or directory in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/index.php on line 229

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/index.php on line 231
foto_pagina_news.jpg
news_img_alt news_img_alt
Nessun evento in programma
I nostri auguri a
14/04 LONGO ANDREA MARIA

Notice: session_start(): A session had already been started - ignoring in /web/htdocs/www.teamfutura.it/home/pre-2020/News.class.php on line 115
inserito da L'Adige del 21.05.2020 in data 21/05/2020 14:25:52
Mvt- Il campione trentino di tutti i tempi. Nuova sfida: Berlanda vs Parisi Votate il nostro atleta ALESPRINT

ALESSIO BERLANDA. Tre titoli mondiali e un argento in bacheca, propositi di ritiro più volte paventati ma a quasi 41 anni Alessio Berland ha ancora fame. È il campione di Villazzano il simbolo dello skiroll trentino nel panorama dello sport nostrano.

«Ho raggiunto un ottimo equilibrio tra famiglia (2 figli), lavoro (è dipendente A22) e allenamenti e allora mi son detto che ci sono ancora obiettivi da raggiungere. Ad esempio i Mondiali del 2021 che si terranno in Siberia. Ma attenzione, non per fare presenza: voglio la quinta medaglia o per lo meno un posto nella finale a quattro».
Se si può parlare di figlio d’arte, quello di Alessio Berlanda è un caso emblematico. Il padre Silvano (inutile dilungarsi sulle conquiste sportive) l’ha catechizzato sin da piccolo.
«Le prime gare sugli sci le avrò fatte a sei anni. Poi attorno ai 10 anni ho iniziato anche a giocare a calcio, nel Povo e a praticare mountain bike. Per un certo periodo il fondo e gli ski roll sono rimasti ai margini, ma la passione è tornata potentemente quando sono state definite le sprint di ski roll, attorno al 2005, e nel giro di pochi mesi ho conquistato l’azzurro e quindi nel 2007 il primo titolo iridato, in Croazia».
Il primo di tre.

«Sono stati tre momenti speciali, diversi ma ugualmente importanti. Il primo titolo è arrivato presto, quasi a sorpresa. Ma ritrovarsi due anni dopo a Roma ancora sul gradino più alto del podio ha significato altrettanto, perchè confermarsi non è mai semplice. Anzi, generalmente è più difficile che vincere. Il terzo mondiale è quindi arrivato nel 2013, in Germania: trionfare a quasi 34 anni mi ha fatto subito dire che in fondo non ero poi così vecchio. Due anni dopo in Val di Fiemme ho preso l’argento e come detto, ora cerco di farmi trovare pronto l’anno venturo. Per quest’anno credo che sarà dura gareggiare, anche se le sprint sarebbero piuttosto agevoli da allestire in sicurezza. Ma ci sono le problematiche relative al contorno».
Tra tanti successi, c’è stato posto anche per qualche rimpianto? «No, nessun rimpianto. Qualche gara poteva andare meglio? Sì, certo, ma fa parte del gioco. Ed in ogni giornata lo possono dire praticamente tutti, lo stesso vincitore. Quello che avevo in mente di raggiungere l’ho raggiunto quindi posso dire di andare avanti senza rimpianti».
Da alcune stagioni, Alessio collabora anche con il Comitato FISI Trentino nel tentativo di far crescere il mondo dello skiroll.

«Da quando il settore e entrato a far parte della Federsci, una manciata di anni fa, c’è sempre maggiore attenzione e supporto nei nostri confronti. La mia intenzione sarebbe quella di far crescere skirollisti puri, senza distogliere forze al fondo: è una disciplina a se stante, sicuramente utile per allenarsi in estate, ma comunque diversa dagli sci stretti. I principali specialisti in fondo fanno skiroll tutto l’anno, anche in inverno. Io stesso gli sci li uso pochissimo, se non per divertimento. Stiamo lavorando e qualcosa si sta muovendo anche a livello nazionale, con una squadra sempre più competitiva e corposa».

COME FARE ? Andate su www.ladige.it/sport oppure sulla pagina Facebook sempre del giornale Trentino e VOTATE RAGAZZI per ALESSIO !!!

comments powered by Disqus