foto_pagina_news.jpg
news_img_alt news_img_alt
Nessun evento in programma
inserito da Andrea in data 28/05/2013 14:50:05
Comunicato Stampa Riunione Mastertour con le societ

Sabato scorso, 25 aprile 2013, il comitato organizzatore del Granfondo Mastertour ha organizzato un meeting in quel di Lavarone invitando i responsabili delle società di sci nordico impegnati nelle competizioni marathon a livello amatoriale allo scopo di confrontarsi con le varie problematiche del settore nazionale e per valutare alcune nuove idee per rilanciare o definitivamente decidere di mandare in soffitta l’ oramai quasi decano circuito di gare. Il meeting ha visto purtroppo solo la partecipazione di alcuni responsabili di società confermando il poco attaccamento, oltre che delle istituzioni federali oramai assenti da anni dal settore, anche il quasi il totale disinteresse da parti delle società stesse. Cosa per altro strana ed inspiegabile. Sicuramente la situazione generale di crisi economica non aiuta a trovare delle soluzioni ma in ogni caso crediamo che lasciar andare avanti così la situazione sia la soluzione peggiore perché tentare di rianimare poco dopo un tracollo lascia forse una flebile speranza di riprendersi ma pensare di farlo molto tempo dopo l’ accaduto, come sembra stia accadendo, sarebbe pressoché inutile pensare di fare raggiungere solo lontanamente un risultato positivo. In ogni caso durante la discussione sono emerse alcune interessanti considerazione che perlopiù hanno portato un  po’ tutti alle stesse conclusioni qui di seguito riassunte:

-         Il Mastertour è un circuito che ha permesso di creare maggior interesse attorno allo sci di fondo amatoriale è va salvaguardato e non è la causa della situazione generale

-         In ogni caso sarebbero da ridurre le granfondo che ne fanno parte riportando se possibile alla formula originale di circa 10 prove in totale e quindi 5 per tecnica

-         Tutti si sono espressi per cercare di raggiungere un obbiettivo importante e cioè un iscrizione cumulativa se non di tutte le prove almeno dei due terzi di esse permettendo a chi si iscrive un congruo sconto sul totale oltre a dei benefit

-         Conseguenza di questo il costo eccessivo di alcune granfondo che dovrebbero valere come tassa d’ iscrizione un tot al chilometro oppure tanto quanto è il loro vero valore sia organizzativo che di prestigio

-         Allargare le premiazioni delle grandfondo e del circuito fino al 10° classificato per dare risalto ai più

-         Inserire un premio ( classifica ) anche per le società

-         Eliminare le doppie distanze nelle gare lasciando solo un chilometraggio e valutare bene se tornare alla gara storica solo della domenica per alcune manifestazioni ( vedi ritorno alle origini di Pustertaler )

-         Discorso partecipazione alle gare con o senza tesseramento fisi : questo è un dibattito aperto perché la fisi ha completamente dimenticato il settore master nordico non dando un responsabile, non dando garanzie a quello che c’era un tempo, non dando riferimenti a nessuno. Lasciando solo un battitore libero neanche a gestire la questione mondiali da condividersi tra la comunità montana ed una ditta di tessuti lombarda. Ditemi voi se questi rappresentano la Fisi !!!

Dopo tutte queste considerazioni noi del comitato Mastertour ci sentiamo in dovere di ringraziare tutti gli intervenuti e coloro i quali sono stati impossibilitati a venire ma che hanno comunicato via E-mail  le loro idee. Grazie anche all’ Apt di Lavarone e Luserna nella persona della sig.ra Alberta per l’ ospitalità. A questo punto l’ ultima parola, per la questione master tour ovviamente, spetta a noi organizzatori. Il 5 Giugno tireremo le somme di quanto discusso in una riunione di chiusura anno e se son fiori, di tarda primavera  … beh finite voi come volete !!!

comments powered by Disqus